Ovidio scriveva “ti odierò se potrò, altrimenti ti amerò contro voglia”. Sacrosante parole quelle del poeta latino. Capita si sa, alle volte, di imbatterci in un cuore di pietra o che batte… ma non per noi… Che fare? Reprimere una passione è possibile? Continuare a perseverare ha un senso? Questi dubbi ambletici hanno segnato la vita di tutti noi, ed anche lunghe telefonate con i nostri amici.
Come rispondere all’amica del cuore che in lacrime ci domanda se, secondo noi, c’è ancora una speranza che il tipo( quello belloccio che fa lo scemo con tutte tranne che con lei) si innamori di lei?
Schiettezza e sincerità… e se poi: “tu…tu…tu…” l’amica sviene al telefono? Troppo rischioso, brutale oserei dire, non è il momento di vincere la prima fascia per “miss la verità ti fa male lo so”.
Star male per amore non è da stupidi, continuare a credere che il nostro amore venga ricambiato è desiderio naturale ed umano. Si soffre, si sta male, ma anche quello è Amore. Tutto andrà a posto da sé, ciò che dobbiamo fare è semplicemente continuare a credere nell’idea dell’amore. Poi un giorno, come capita a tutti, arriva la persona giusta e non avrete bisogno di aspettare…non ci saranno lacrime, né dubbi… né strategie di conquista… sarà semplicemente AMORE!
Ps: del belloccio non ricorderete più neanche il colore degli occhi. Un giorno lo incontrerete sottobraccio con la fidanzata, proprio così anche loro poi si innamorano e diventano “seri”. Vi verrà da ridere perché magari ha già perso i capelli e poi… mamma mia che pancia che si è fatto!